.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Info Aggiuntive

Accetto

Back to Japan: Sapaf Atelier 1954 si riaffaccia sul mercato giapponese Le creazioni artigianali dell’azienda protagoniste a Moda Italia (Tokyo)

SAPAF Img copiaFirenze, 4 luglio 2017 – Da Firenze a Tokyo: le creazioni artigianali di Sapaf Atelier 1954 tornano in Giappone. L’azienda fiorentina guidata dal Maestro Artigiano Andrea Calistri, si prepara a riallacciare i rapporti con il mercato giapponese, partecipando alla fiera Moda Italia che ha appena aperto i battenti a Tokyo (dal 4 al 6 luglio).

L’obiettivo dell’azienda, che realizza accessori in pelle di alta qualità, è ricostruire una parte del proprio business che poggia le basi su un’eredità importante: la presenza consolidata in Giappone fra il 1986 e il 2001, anni in cui la Sapaf ha preso parte alle principali fiere di settore e firmato contratti di esclusiva con i principali distributori per negozi e grandi magazzini.

Un ritorno che poggia le basi sul contributo apportato dalla terza generazione della famiglia Calistri e sul nuovo slancio dato ai prodotti a marchio proprio con le collezioni Replica, che rimette in produzione le borse che hanno fatto la storia del marchio dal 1954, e Heritage, che rilegge in maniera contemporanea una storia di alto artigianato lunga oltre sessant’anni.

In fiera sarà presentato anche il progetto “Pelle e vino”, che vede Sapaf Atelier 1954 collaborare con la Fattoria Sant’Appiano una delle più antiche fattorie del Chianti. Non ultimo, il progetto “Lux4G” che ha visto i ragazzi dell’Istituto superiore Russell Newton di Scandicci (FI) rileggere lo “stile” Sapaf in una coloratissima collezione tutta dedicata alle nuove generazioni.