fbpx

.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Info Aggiuntive

Accetto
  • ABOUTUS1
  • ABOUTUS2
  • ABOUTUS3

About Us

Design contemporaneo, dettagli accattivanti, tradizione fiorentina. Sono gli elementi chiave dello stile di Sapaf Atelier 1954 che studia le proprie creazioni intrecciando i nuovi fashion trend con la manualità artigianale. L'azienda, con sede a Scandicci, capitale italiana per la produzione di accessori in pelle di alta qualità, si distingue grazie alle sue creazioni interamente realizzate a mano. Con una lunga tradizione pellettiera e una storia di esportazione in tutto il mondo, oggi Sapaf ha adottato una strategia di differenziazione della produzione, grazie alla collaborazione con famosi nomi internazionali,la pianificazione della collezione per Private Labels e la propria linea con il marchio Sapaf 1954.
 
ARTIGIANATO E TECNOLOGIA | Ciò che ci distingue dai nostri concorrenti è la gelosa conservazione dell'artigianalità tramandata da tre generazioni della famiglia Calistri. Borsa dopo borsa, quelli che rimangono fissi sono i capisaldi attorno ai quali la produzione di Sapaf ha sempre ruotato: creatività, artigianalità e autentico Made in Italy. Questo è il motivo per cui ogni pezzo è progettato in azienda dalla progettazione all'assemblaggio finale e ogni borsa è realizzata con pellami pregiati, combinando tecnologie vecchie e nuove. Elementi che rendono ogni creazione un piccolo capolavoro di produzione artigianale. Oggi il laboratorio conta una trentina di dipendenti: ognuno svolge compiti specializzati che coprono l'intero ciclo produttivo. I migliori macchinari, la tecnologia di modellazione CAD-CAM e un centro di "taglio della pelle" completamente automatizzato, permettono di dare risposte puntuali ad ogni tipo di lavorazione.
 
IL MARCHIO | Nel 2015, per celebrare sessant'anni di esportazione nel mondo abbiamo lanciato una capsule collection ispirata al best seller degli anni '50, "Replica 1954". È stato un modo per rendere omaggio alle nostre radici e portare all'attenzione dei buyer internazionali i prodotti Sapaf Atelier del 1954, capolavori dell'artigianato toscano e dell'orgoglio Made in Italy. E ancora, la collezione "Heritage", contemporanea, ma che mostra la firma della sessantennale storia dell'azienda. Una linea che unisce creatività e tradizione, in perfetto equilibrio tra memoria del passato e visione per il futuro. Il 2018 è l'anno di "Class" e "Twin Peacocks, due nuove collezioni che segnano una netta evoluzione nell'immagine del marchio. "Class" riunisce quattro borse icona degli anni '80, presentate in una versione moderna con un design essenziale e  un look sofisticato. "Twin Peacocks" è una linea dal design deciso che mixa nero e metallo. Tutti i modelli sono impreziositi dal design tradizionale Sapaf, i due pavoni, ricamati tono su tono, che combinano diverse texture.
 
STORIA | S.A.P.A.F. nasce a Firenze nel 1954 da un progetto di Silvano Calistri e della moglie Valdivia. A conduzione familiare da ormai tre generazioni, oggi è guidata dal Maestro artigiano Andrea Calistri con la moglie Luciana e i figli Leonardo e Niccolò. L'azienda si distingue per la creazione di accessori in pelle esclusivi e totalmente artigianali, grazie ad un know how di primissimo ordine dovuto ad una storia produttiva di oltre mezzo secolo. 
Focus su produzioni limitate e modelli quasi sempre unici negli anni Cinquanta e Sessanta, grande exploit internazionale nei decenni Ottanta e Novanta, con la conquista dei Department Stores più importanti del mondo sul fronte commerciale, e delle principali riviste di moda sul fronte media, e mutamento strategico indirizzato alla produzione su commissione per i grandi marchi negli anni Novanta.
Fino ad arrivare al 1997, quando Sapaf e altre quindici aziende toscane del settore danno vita al consorzio “100% italiano” per sostenere e promuovere la produzione locale, contrastando l’imperante strategia della delocalizzazione produttiva. Conquiste di primaria importanza agli inizi del duemila, con la prima certificazione di qualità ISO 9001 e quella per la responsabilità sociale SA 8000 e, sul fronte del processo produttivo, con la dotazione della tecnologia di modelleria CAD-CAM e di un centro di taglio completamente automatizzato.